Conserve e confetture, le gustose produzioni dell’informatica con la passione per le piante

Dai computer ai campi: il cambio di vita di Roberta Papagni, imprenditrice agricola lombarda trapiantata in Piemonte, è stato radicale. Prima consulente informatica, poi coltivatrice diretta per assecondare la passione di sempre per le piante. Una svolta maturata qualche anno fa, che da Milano l’ha portata ad Asti, dove ha avviato la sua azienda. Nella città della Madonnina è poi tornata a vendere le eccellenze agroalimentari a filiera corta.

E’ suo uno dei nuovi banchi arrivati al mercato di Porta Romana all’inizio di giugno. Qui ha portato le specialità stagionali che escono dall’azienda astigiana dove si è trasferita con la famiglia e dove, dal 2014, si dedica a tempo pieno a coltivazioni come la zucca e i piccoli frutti: dai lamponi alle more, dall’uva spina al ribes bianco, rosso e nero. Ma nei suoi campi ha recuperato anche dei vecchi alberi di pesche e susine e dei noccioli. Ha inaugurato persino un impianto di zafferano.

In via Friuli 10/A Roberta porta non solo i piccoli frutti freschi, ma soprattutto confetture e composte, comprese quelle gustosissime a base di verdura, a cominciare dalla combinazione tra zucca e zenzero per arrivare ai peperoni verdi. Da provare, poi, il miele di acacia e zafferano, anche quello 100% Made in Asti, direttamente dal produttore al consumatore.

Con le produzioni dell’azienda Papagni si arricchisce ulteriormente la proposta di eccellenze del mercato agricolo coperto di Campagna Amica a Milano, dove i consumatori possono trovare anche ortofrutta, olio, pesce, vino, pane, riso, latte, burro, farine e prodotti da forno. Oltre alla carne, salumi, formaggi, cosmetica naturale, galletto allo spiedo e birra artigianale.

I commenti sono chiusi.

Esplora