Risotto al Blu di capra e mirtilli

Un risotto cremoso e dal gusto intenso. È quello che ci propone la nostra Agrichef Elisa Mignani dell’Agriturismo Il Campagnino di Pessina Cremonese in provincia di Cremona. Gli ingredienti fondamentali sono da una parte il Carnaroli, principe dei risi, e dall’altra il Blu di capra e i mirtilli. Il Blu di capra è un formaggio erborinato dal gusto deciso ma armonico: dalla crosta leggermente rugosa, ha una pasta di colore bianco avorio con venature blu-verdastre.

 Dosi per quattro persone

300g di riso Carnaroli
200g di Blu di capra
100g di mirtilli
50g di burro
Olio E.V.O. qb
Brodo vegetale qb
Sale qb

 Procedimento
Innanzitutto preparate il brodo vegetale: lavate e tagliate a tocchetti grossolani una cipolla, un gambo di sedano, una carota e una zucchina e trasferite il tutto in una pentola capiente con 1.5 litri di acqua. Portate a bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per 1 ora e mezza, aggiustate di sale.

In una casseruola antiaderente versate olio  E.V.O. e il riso. Tostate il riso per un paio di minuti e iniziate ad aggiungere un mestolo di brodo caldo alla volta. Tenete mescolato il riso.

A parte, in un tegamino, fate sciogliere il burro ed aggiungete i mirtilli (lasciandone qualcuno per la guarnizione del piatto). Quando i mirtilli cominciano ad appassire spegnete il fuoco.

A metà cottura del riso, quindi dopo 9 minuti, aggiungete i mirtilli fatti appassire nel burro. Quando il riso è arrivato a cottura, passati quindi 18 minuti, aggiungete ancora un mestolo di brodo per lasciare morbido il risotto, spegnete il fuoco, mantecate con il Blu di capra, aggiustate di sale, coprite con un coperchio per qualche minuto. Servite il risotto caldo guarnito con i mirtilli rimasti.

Al nostro mercato potete trovare

Al nostro mercato agricolo di Porta Romana potete trovare:

  • il Blu di Capra dell’azienda Agricola Colombo,
  • il riso Carnaroli dell’Azienda Agricola Mauro Castellotti,
  • il burro del Consorzio Latterie Virgilio,
  • l’olio E.V.O. dell’Azienda Agricola Novaro Nicola

 

I commenti sono chiusi.

Esplora