Melanzana, uno degli ortaggi più usati in cucina

Le melanzane (Solanum melongena) appartengono alla famiglia delle Solonaceae a cui appartiene anche il peperoncino. Ne esistono diverse varietà che si distinguono soprattutto per la forma e il colore: ci sono quelle lunghe, tonde, ovali e il colore va dal viola chiaro, viola scuro o lilla. È uno degli ortaggi più utilizzati e apprezzati in cucina: ricco di acqua, fibre, sali minerali importanti tra cui potassio, calcio e magnesio, oltre alle vitamine A, B, C e alla vitamina K. Contiene poche calorie, 25 kcal per 100 grammi, ha proprietà drenanti e sgonfianti e aumenta il senso di sazietà: ciò la rende un alimento ideale anche per chi vuole dimagrire, ma l’importante è utilizzare poco olio, in quanto la melanzana è un ortaggio poroso che assorbe molto i condimenti, (l’ideale è prepararla arrostita).

Le melanzane aiutano a depurare il fegato apportando benefici anche a pancreas e intestino. Il contenuto di potassio le rende adatte a chi soffre di crampi muscolari, inoltre non contengono glutine, sono quindi adatte ai celiaci. Depurano l’organismo: le melanzane contengono molta acqua (circa il 93%), ciò le rende un alimento diuretico che aiuta il nostro corpo a liberarsi di scorie e tossine apportando benefici alle vie urinarie, ai reni e al fegato, in quanto stimolano la produzione di bile.

Le melanzane combattono quindi anche la ritenzione idrica una delle prima cause della cellulite. Inoltre, le proprietà depurative e diuretiche delle melanzane, le rendono un alimento adatto a combattere gotta, arteriosclerosi, epatite e pressione alta. Le melanzane contengono importanti fitonutrienti, antociani, acido caffeico e acido clorogenico potenti antiossidanti che contrastano gli effetti dannosi dei radicali liberi.

Gli antociani aiutano anche a proteggere e a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. La nasunina è un’antocianina che conferisce alla melanzana il suo caratteristico colore viola le cui proprietà antiossidanti sono molto utili a prevenire il cancro. Inoltre le melanzane aiutano a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e mantengono le ossa sane perchè contengono molti minerali importanti tra cui calcio, rame, potassio, manganese che aiutano a prevenire l’osteoporosi mantenendo le ossa sane e forti anche grazie alle vitamine del gruppo B e alla vitamina K. Hanno anche un buon effetto lassativo utile in caso di stitichezza.

Sono utili in caso di diabete sempre grazie all’alto contenuto di fibre che impediscono alla maggior parte degli zuccheri di essere assimilati dall’intestino. Inoltre contengono tiramina, un aminoacido che regola i livelli di insulina, e hanno un basso indice glicemico che le rende adatte anche a chi è obeso.

A cura di Giorgio e Cinzia Myriam Calabrese

I commenti sono chiusi.

Esplora